Trattamento della dipendenza da marijuana

La marijuana è una delle droghe prevalenti nella società di oggi. Con più stati e paesi che lo legalizzano, ci sono vari dibattiti sul fatto che il farmaco sia particolarmente coinvolgente e effetti collaterali dannosi.

Le statistiche indicano che circa il 9% delle persone che usano la marijuana svilupperà una dipendenza da esso con il tempo. Questa cifra è destinata a salire nei paesi che hanno legalizzato il farmaco; pertanto, l’uso è molto più alto.

Vari fattori contribuiscono alla dipendenza da marijuana:

Età: Gli adolescenti che indulgono nell’uso della marijuana nei loro anni adolescenti sono inclini ad essere tossicodipendenti quando raggiungono l’età adulta.
Frequenza di utilizzo: L’uso quotidiano di marijuana è impostato per aumentare le possibilità di dipendenza da 25-50%.
Comprendere la dipendenza da marijuana
Il controverso dibattito sulla dipendenza dalla marijuana ha visto la stima esatta degli utenti dipendenti inconcludente. Gli studi sulla dipendenza da marijuana hanno indicato la possibilità che un individuo diventi dipendente dal farmaco senza necessariamente essere dipendente.

Tuttavia, la crescente portata verso i centri di trattamento della marijuana ha visto la conversazione verso la dipendenza dalla marijuana evolversi per comprendere la possibilità che la dipendenza sia radicata negli utenti dipendenti.

Gli utenti di marijuana spesso approfondiscono il farmaco a causa di vari fattori. Ad esempio, lo stress e gli sconvolgimenti generali nella vita quotidiana possono causare un uso eccessivo di marijuana e, di conseguenza, la dipendenza. Gli individui possono anche rivolgersi alla marijuana come mezzo di fuga da relazioni tese o la perdita di una persona cara.

La salute mentale e il trucco genetico sono anche fattori di rischio per l’uso di marijuana. La marijuana crea una via di fuga per gli individui depressi, mentre una storia di uso di marijuana in famiglia può portare a una continua dipendenza nelle generazioni future.

L’uso di marijuana è stato collegato con altri farmaci e sostanze. Per esempio, gli individui che abusano di marijuana sono stati trovati per mescolare con alcol o altre droghe pesanti come la cocaina.

Effetti della marijuana
Gli effetti dell’uso eccessivo di marijuana sono visti nei seguenti modi:

Effetti comportamentali
La marijuana cerca di influenzare il comportamento di un individuo in schemi evidenti. Gli utenti di marijuana spesso prendono rischi non calcolati nel calore del momento a causa della sensazione di grandezza normalmente associata al farmaco. Ad esempio, un individuo può decidere di guidare sotto l’influenza o mescolare la marijuana con altri farmaci, aumentando la potenza del farmaco. Gli utenti di marijuana si astengono anche dall’unirsi a situazioni sociali che non implicano l’uso di marijuana. Questo alla fine crea una tensione nelle loro relazioni e fa sì che l’individuo trascuri le sue responsabilità, concentrandosi solo sull’acquisizione del farmaco.

Effetti psicologici
Diversi studi indicano una compromissione delle capacità cognitive dopo l’uso a lungo termine della marijuana. Queste abilità cognitive cercano di influenzare la memoria verbale, la funzione e la velocità della funzionalità cerebrale. Altri studi indicano la probabilità di rallentare le prestazioni della memoria e il pensiero derivanti dal farmaco.

Sintomatologia
I consumatori di marijuana spesso mostrano segni di cambiamenti di umore e fluttuazioni. Alcuni individui diventano irritabili, mentre altri mostrano esplosioni di rabbia, agitazione e irrazionalismo. Insonnia e sentimenti di ansia sono comuni anche nell’uso di marijuana.

L’uso di marijuana colpisce il cuore e la pressione sanguigna a causa della sensazione di confusione e allucinazioni, causando paranoia.

Trattamento
L’aumento della potenza della marijuana nel corso degli anni ha aumentato i suoi effetti sul corpo. Questo ha visto numerosi individui essere precipitati al pronto soccorso a causa della potenza causata dal nuovo e in via di sviluppo ceppo di marijuana nel mercato.

Di conseguenza, i terapeuti derivano da modi nuovi e migliorati per frenare l’aumento della dipendenza dalla marijuana. Con la maggior parte dei casi di dipendenza legati alla salute mentale, l’incorporazione di terapie comportamentali e farmaci è stata impiegata per recuperare i tossicodipendenti.

Il trattamento della dipendenza da marijuana è personalizzato in base a ciascun individuo per ottenere il giusto corso di trattamento. Il processo di disintossicazione cerca di aiutare il paziente attraverso il ritiro e garantisce una transizione sicura e controllata verso la sobrietà. Ci sono varie strutture ospedaliere dove gli individui possono ottenere tutto il giorno la cura e la supervisione. Centri ambulatoriali sono per i casi meno gravi e offrono un trattamento programmato come vanno circa la loro vita quotidiana. Le strutture ospedaliere e ambulatoriali offrono programmi che durano da tre a sei mesi o anche di più a seconda del livello di dipendenza.

Terapia e consulenza sono accoppiati con trattamenti farmacologici nei centri di trattamento. Questo può essere consulenza individuale, dove il paziente ha un uno contro uno con il terapeuta; terapia di gruppo in cui un paio di pazienti sono consigliati insieme, o consulenza familiare, dove i membri della famiglia del paziente sono presentati per aiutarli a navigare attraverso la loro dipendenza. L’obiettivo principale della terapia di consulenza è quello di aiutare il paziente a identificare la causa principale del loro problema di dipendenza da marijuana e trovare modi per risolverli e migliorare.

Trattamenti di terapia comportamentale per la marijuana includono:

Terapia cognitivo-comportamentale
Ciò comporta aiutare il paziente verso l’identificazione di comportamenti distruttivi e sentimenti che modelli di dipendenza illeciti. Identificando questi problemi, un individuo può interrompere l’uso di marijuana e ottenere l’autocontrollo su comportamenti e pratiche dannose.

Terapia di miglioramento motivazionale
Questo trattamento cerca di motivare e mobilitare il paziente nell’identificare le risorse interne per il cambiamento. Questo viene fatto impegnando il paziente a cercare dentro di sé e ottenere la motivazione necessaria per il trattamento.

Gestione degli imprevisti
Questo trattamento cerca di rafforzare il cambiamento comportamentale attraverso l’uso di incentivi. Questo motiva il paziente a rimanere pulito con la speranza di ottenere un gettone o un premio alla fine.

Cose da considerare
È meglio ricercare i centri di trattamento della dipendenza da marijuana disponibili prima di iscriversi a qualsiasi. Le istituzioni dovrebbero offrire opzioni di trattamento di cura efficaci e basate sull’evidenza e avere professionisti certificati per aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi. I professionisti della salute mentale dovrebbero essere disponibili e su richiesta per tutti i pacchetti di trattamento.

Controlla se il tuo piano assicurativo coprirà il trattamento della dipendenza dalla marijuana. Ci sono anche opzioni di trattamento a basso costo disponibili in diversi centri.

Il centro di trattamento dovrebbe essere in grado di offrire un piano di assistenza post-operatoria valido dopo il completamento del trattamento. Questo aiuta il paziente con una transizione graduale, prevenendo così possibili ricadute. Ad esempio, gruppi di supporto come Marijuana Anonymous cercano di offrire responsabilità al recupero di tossicodipendenti di marijuana. Altri gruppi di supporto locali che guidano il recupero dei tossicodipendenti possono anche fungere da blocco guida per il paziente.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *